Il ricordo dei partigiani Alfredo Clementi ed Enrico Petrucci al cippo di Osteria del Bagno. Domani il 77° Anniversario della Liberazione di Rimini.

 La Presidente del Consiglio Comunale Sara Donati ha ribadito l'importanza dell'opera di coltivazione e trasmissione della memoria della lotta di Liberazione antifascista e per la conquista della democrazia.

 

 

Nel pomeriggio il programma delle celebrazioni continua con Silvio Castiglioni che legge “Le pietre di Rimini” di Veniero Accreman, con accompagnamento musicale di Giorgia Galanti. L’appuntamento è previsto per le ore 17.30 nella Sala del Giudizio al Museo della Città “L. Tonini”. Un’iniziativa promossa dall'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Italia Contemporanea della Provincia di Rimini (Isric) in collaborazione con il Comune di Rimini e l'Anpi Rimini.

 

Ingresso libero con obbligo di esibire la certificazione verde Covid-19 (Green Pass). Info: istitutostoricorimini@gmail.com - tel. 0541 24730.

 

 

 La Presidente del Consiglio Comunale Sara Donati ha ribadito l'importanza dell'opera di coltivazione e trasmissione della memoria della lotta di Liberazione antifascista e per la conquista della democrazia.

 

 

Nel pomeriggio il programma delle celebrazioni continua con Silvio Castiglioni che legge “Le pietre di Rimini” di Veniero Accreman, con accompagnamento musicale di Giorgia Galanti. L’appuntamento è previsto per le ore 17.30 nella Sala del Giudizio al Museo della Città “L. Tonini”. Un’iniziativa promossa dall'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Italia Contemporanea della Provincia di Rimini (Isric) in collaborazione con il Comune di Rimini e l'Anpi Rimini.

 

Ingresso libero con obbligo di esibire la certificazione verde Covid-19 (Green Pass). Info: istitutostoricorimini@gmail.com - tel. 0541 24730.

 

 

La Presidente dell'ANPI di Rimini, Silvia Zoli ha ricordato le figure di Alfredo Clementi, 30 anni, e Enrico Petrucci, 43 anni, partigiani delle Squadre di Azione Patriottica capitanate da Paolo Sobrero e Alessandro Ghelfi, fucilati dai nazisti il 18 settembre 1944 perché avevano cercato di salvare il pilota di un bombardiere B 25 alleato abbattuto dalla contraerea tedesca.

Domani - alle ore 11 - prenderà avvio la cerimonia commemorativa del 77° Anniversario della Liberazione di Rimini. Una cerimonia ufficiale, che si svolgerà nel rispetto delle misure sanitarie previste, le corone di alloro saranno posate ai piedi dei monumenti ai Caduti, prima nel cimitero di guerra del Commonwealth - sulla superstrada di San Marino - e poi in quello di Monte Cieco, in via Santa Cristina. 

Durante la cerimonia ufficiale, che si svolgerà nel rispetto delle misure sanitarie previste, le corone di alloro saranno posate ai piedi dei monumenti ai Caduti, prima nel cimitero di guerra del Commonwealth - sulla superstrada di San Marino - e poi in quello di Monte Cieco, in via Santa Cristina.

Nel pomeriggio il programma delle celebrazioni continua con Silvio Castiglioni che legge “Le pietre di Rimini” di Veniero Accreman, con accompagnamento musicale di Giorgia Galanti.

L’appuntamento è previsto per le ore 17.30 nella Sala del Giudizio al Museo della Città “L. Tonini”. Un’iniziativa promossa dall'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Italia Contemporanea della Provincia di Rimini (Isric) in collaborazione con il Comune di Rimini e l'Anpi Rimini.

Ingresso libero con obbligo di esibire la certificazione verde Covid-19 (Green Pass). Info: istitutostoricorimini@gmail.com - tel. 0541 24730.

Ultimo aggiornamento

20/09/2021, 14:43