Riqualificazione del porto, il progetto del Comune di Rimini ammesso ai contributi del bando Feamp

Previsti interventi sulle banchine, per l’illuminazione del molo di Levante e servizi per gli operatori della pesca 

Previsti interventi sulle banchine, per l’illuminazione del molo di Levante e servizi per gli operatori della pesca 

È risultato al primo posto tra i progetti presentati alla Regione e ammissibili al finanziamento, l’intervento che il Comune di Rimini ha candidato ai contributi del bando Feamp 2014/2020, destinato al miglioramento delle infrastrutture dei porti di pesca, delle sale per la vendita all'asta e ripari di pesca.  

L’intervento rientra nelle azioni che l’Amministrazione Comunale sta adottando per una complessiva riqualificazione e ammodernamento dell’area portuale, mirato a continuare a migliorare l’infrastruttura e a rendere più agevole l’attività dei tanti operatori che quotidianamente la frequentano. Il progetto nello specifico consentirà di intervenire su entrambe le banchine, di destra e di sinistra del porto, per migliorare l’infrastrutturazione del molo di Levante e le dotazioni dell’ingresso del porto.  

Sul molo di levante “Capitan Giulietti” si renderà più efficiente l’impianto di illuminazione della banchina, attraverso l’installazione di lampade a led a sostituzione dei vecchi apparati illuminanti e con la predisposizione degli impianti di alimentazione a servizio degli operatori della pesca. Nuova illuminazione a led e nuovi impianti di alimentazione previsti anche per la banchina di destra, con inoltre la sostituzione di 30 parabordi di attracco dei pescherecci. Nella banchina di sinistra è previsto il del ripristino della pavimentazione in selciato del tratto utilizzato dagli operatori della pesca, a completamento dell’intervento già realizzato, oltre alla sostituzione di dieci parabordi di attracco dei pescherecci e alla realizzazione della segnaletica orizzontale e verticale. Infine, il progetto comprende la realizzazione all’ingresso della banchina del porto di due locali prefabbricati destinati allo stoccaggio temporaneo del pescato grazie alla installazione di tre celle frigorifere e altri tre locali utilizzati come ripostiglio e deposito. I due moduli hanno superficie utile di circa 100 mq e saranno realizzati con struttura in acciaio schermati con pannelli di rivestimento in doghe di legno della stessa tipologia di quella già utilizzata per le isole ecologiche già realizzate.  

Il progetto, che come detto ha ottenuto il punteggio più alto nella graduatoria definita dalla regione Emilia Romagna per l’accesso ai contributi, ha ottenuto un finanziamento di oltre 772mila euro, a fronte di un investimento complessivo di 999.500 euro, ma sono in corso verifiche da parte dell’amministrazione per verificare la possibilità di intercettare ulteriori fondi. Risorse che vanno ad aggiungersi a quelle già ottenute dal Comune di Rimini per oltre 1,2 milioni di euro, sempre attraverso il bando Feamp 2014/2020, che ha permesso di intervenire in diversi stralci sull'area del molo di Levante, del faro, delle banchine, con particolare attenzione al miglioramento delle dotazioni e dei dispositivi di servizio alla marineria. Sempre attraverso i fondi Feamp, attraverso il Flag Costa Emilia Romagna, è stato possibile realizzare il museo diffuso della marineria, un percorso turistico-culturale di promozione e valorizzazione dei luoghi della cultura e delle tradizioni della marineria riminese.   

Ultimo aggiornamento

01/08/2022, 14:05