Assegno a nuclei familiari con almeno 3 figli minori

E’ possibile presentare domanda per ottenere il beneficio economico relativo ai soli mesi di gennaio e febbraio 2022.
Dal mese di marzo l’importo sarà assorbito dalla nuova normativa sull’assegno unico (Messaggio Inps n. 4749 del 31/12/2021).

Per ottenere l’assegno unico sarà necessario presentare apposita istanza presso i Patronati o l’Inps.

Cos'è

E' un contributo a finanziamento statale erogato dall'Inps, riconosciuto ai nuclei famigliari con almeno 3 figli minori.

L'importo riconosciuto per l'anno 2022 - mesi di gennaio e febbraio è di euro 295,80 pari ad euro 147,90 per tredici mensilità.

A chi si rivolge

Destinatari

Possono presentare domanda i nuclei familiari composti da tre o più figli, tutti con età inferiore a 18 anni, in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • cittadino/a italiano/a;
  • cittadino/a comunitario/a;
  • cittadino/a non comunitario/a in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
  • valore Isee non superiore ad euro 8.955,98 per l'anno 2022

Possono inoltre presentare domanda:

  • Cittadino rifugiato politico, i familiari e superstiti. Art. 27 del Dlgs. n. 251/07 che ha recepito la Direttiva 2004/83/CE (art. 28), ma anche artt. 2 e 4 Reg. CE 883/2004;
  • Cittadino apolide, i familiari e superstiti. Artt. 2 e 4 Reg CE 883/2004;
  • Cittadino titolare della protezione sussidiaria, Art. 27 del Dlgs. n. 251/07, che ha recepito la direttiva 2004/83/CE (art. 28);
  • Cittadino che abbia soggiornato legalmente in almeno 2 stati membri, i familiari e superstiti. Art. 1 Reg. UE 1231/2010;
  • Cittadino familiare del cittadino dell’Unione. Art.19 Dlgs. 30/2007, che ha recepito la direttiva 2004/38/CE (art. 24);
  • Cittadini / lavoratori del Marocco, Tunisia, Algeria e Turchia e familiari. Accordi Euromediterranei;
  • Cittadino titolare del permesso unico per lavoro o con autorizzazione al lavoro e i familiari e superstiti, ad eccezione delle categorie espressamente escluse dal Dlgs. 40/2014. Art. 12 c. 1 lett. e) della direttiva 2011/98/UE, salvo quanto previsto dall'art. 1 c. 1 lett. b) Dlgs. 40/2014 di attuazione della direttiva.

Ulteriori specifiche presenti nell'avviso raccolta domande scaricabile nella sezione "documenti correlati".

Tempi e scadenze

Le domande per i mesi di gennaio e febbraio dell’anno 2022 vanno presentate da uno dei genitori e si raccoglieranno fino al 31/01/2023.

Ulteriori informazioni

In caso di ottenuta modifica del valore dell'Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) in una stessa annualità rispetto ad un primo valore già elaborato dall'ufficio, è necessario comunicare tempestivamente la variazione intervenuta, al fine del ricalcolo del beneficio atteso.

Area di riferimento

Uffici

Bandi
Via Ducale 7, 47921 Rimini
Orari:

lunedì 8:30 - 12:30
martedì 8:30 - 12:30
mercoledì 8:30 - 12:30
giovedì 8:30 - 12:30
venerdì 8:30 - 12:30

Telefono:

+39 0541 704689

Email:
ufficio.bandi@comune.rimini.it
PEC:
dipartimento2@pec.comune.rimini.it

Ultimo aggiornamento

17/02/2022, 10:01