Scadenza saldo IMU 2021 - 16 DICEMBRE 2021

Il 16 dicembre 2021 scade il pagamento della rata di SALDO IMU per l'anno 2021.

Il 16 dicembre 2021 scade il pagamento della rata di SALDO IMU per l'anno 2021.

Si ricorda che entro il prossimo 16 dicembre deve essere versata la seconda rata dell’imposta IMU per l’anno 2021.

Il versamento è eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote applicabili all’anno 2021.

Per il 2021 restano valide le aliquote e le detrazioni relative all’anno 2020, approvate con delibera di C.C. n.23 del 02/07/2020 “ Imposta Municipale Propria (IMU). Approvazione aliquote e detrazioni anno 2020.”, che possono essere consultate alla pagina https://www.comune.rimini.it/sites/default/files/2021-05/ALIQUOTE%20IMU%20ANNO%202021.pdf .

ATTENZIONE. A differenza di quanto previsto per la rata di acconto dello scorso giugno, per il saldo IMU 2021, alla rata di saldo non sono applicabili le esenzioni IMU COVID per il settore turistico.

Pertanto, in tema di esenzioni introdotte a seguito dell’emergenza sanitaria COVID restano solo:

- esenzione per le persone fisiche che possiedono un immobile, concesso in locazione a uso abitativo, che abbiano ottenuto in proprio favore l’emissione di una convalida di sfratto per morosità entro il 28 febbraio 2020, la cui esecuzione è sospesa sino al 30 giugno 2021, oppure una convalida di sfratto per morosità successivamente al 28 febbraio 2020, la cui esecuzione è sospesa fino al 30 settembre 2021 o al 31 dicembre 2021 (art. 4 ter L. 106/2021);

- esenzione per gli immobili rientranti nella categoria catastale D/3, destinati a spettacoli cinematografici, teatri e sale per concerti e spettacoli, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate (art. 78 D.L. 104/2020).

Informazioni dettagliate e complete sono consultabili alla pagina https://www.comune.rimini.it/servizi/tributi-e-finanze/imposta-municipale-propria-imu. Allo stesso indirizzo è disponibile anche un programma di “calcolo on-line” che permette di determinare gli importi da versare e di stampare direttamente i modelli F24 compilati con i dati necessari per il versamento.

Per ogni ulteriore chiarimento sono, inoltre, disponibili:

Ultimo aggiornamento

30/11/2021, 12:11